NewsTesto
  
  
  
  
  
  
Un modo di pagare facile, sicuro e riservato.

​Da oggi i clienti di CartaBCC (il brand di Iccrea Banca che riunisce l’offerta di carte di pagamento ai clienti delle Banche di Credito Cooperativo) potranno utilizzare Apple Pay, che sta trasformando il sistema dei pagamenti via mobile in modo semplice, sicuro e riservato per acquistare in modo più veloce e conveniente.

Apple Pay è da oggi disponibile per tutte le CarteBCC che possono essere richieste nelle oltre 300 Banche di Credito Cooperativo presenti in Italia. Il lancio di Apple Pay rappresenta un ulteriore traguardo nel percorso di innovazione e digitalizzazione intrapreso dal Gruppo Iccrea nonché di fidelizzazione della propria clientela, a cui viene offerto un innovativo strumento in aggiunta a tutti i premi e vantaggi offerti dalle CartaBCC.

Sicurezza e privacy sono poi fondamentali per Apple Pay. Quando si utilizza CartaBCC con Apple Pay, i numeri della carta non sono conservati sul dispositivo, né dai server di Apple. Viene invece assegnato un numero univoco criptato e protetto nel Secure Element sul dispositivo del cliente. Ogni transazione è autorizzata con un unico codice di sicurezza dinamico.

“Il processo di trasformazione digitale di Iccrea Banca, con Apple Pay, si arricchisce di un ulteriore importante tassello – ha commentato Antonio Galiano, Responsabile E-Bank in Iccrea Banca e Presidente di Ventis – Il focus sulla ‘satisfaction’ dei nostri clienti, ossia aziende e privati, è massimo.  ApplePay è facile, sicuro e veloce e rafforza la nostra visione dei ‘Payments’ come ‘hub’ per connettere i nostri titolari di CartaBCC con i nostri esercenti fisici e online”.

Lo shopping online nelle app e nei siti web che accettano Apple Pay è semplice con Touch ID, o semplicemente con un doppio clic sul pulsante laterale e guardando sullo schermo del proprio iPhone X per l'autenticazione con Face ID. Con Apple Pay non è necessario compilare noiosi moduli o digitare ripetutamente le informazioni di spedizione e fatturazione. Quando si acquistano beni e servizi attraverso app o Safari, Apple Pay funziona con iPhone 6 e versioni successive, e con iPhone SE, iPad Pro, iPad (5a generazione), iPad Air 2 e iPad mini 3 e versioni successive. Si può anche utilizzare Apple Pay in Safari e su qualsiasi Mac (basta che siano sul mercato dal 2012 e con sistema MacOS Sierra), confermando poi l’acquisto con iPhone 6 (o versione successiva), oppure con Apple Watch o con il Touch ID del nuovo MacBook Pro.

Scarica il comunicato stampa (pdf)

Si05/12/2017Comunicato Stampa
  
Inaugurazione della struttura il 18 novembre, open day del centro natatorio sportivo il 19 novembre.

​Iccrea BancaImpresa insieme al Comune di Merate (Lecco) hanno concluso la prima operazione di Leasing Pubblico su proposta in Italia, finalizzata all’ampliamento dell’impianto sportivo di Merate, che sarà inaugurato il prossimo 18 novembre. Il finanziamento, del valore di circa sei milioni Euro, ha permesso un importante restyling dell’impianto di via Matteotti che sarà in grado di offrire numerosi altri servizi, come un centro benessere e fitness, nuove vasche coperte di cui una riservata alla riabilitazione, una settantina di parcheggi ulteriori e maggiori spazi nella struttura. 

Il Comune di Merate in questo senso ha rappresentato un vero e proprio laboratorio, in quanto il project leasing presentato in Italia ha visto coinvolti: Iccrea BancaImpresa quale Soggetto Finanziatore, Italgreen S.p.A. e Tipiesse S.r.l. di Bergamo quali Soggetti Realizzatori e Gestisport soc. coop. Sportiva dilettantistica come Soggetto Gestore.

La collaborazione tra le diverse figure è avvenuta sin dalla fase progettuale (affidando l’incarico allo Studio di Progettazione J+S di Concorezzo), per poi proseguire in quella realizzativa, finanziaria e ora di gestione dell’opera.

Il progetto di Leasing Pubblico è anche il primo ad avere in Associazione Temporanea d’Imprese il Soggetto Gestore; grazie all’innovativa formula del Partenariato Pubblico-Privato in Leasing, il Comune pagherà un canone di Partenariato, che non incide nei limiti di indebitamento e quindi nei pesanti vincoli imposti per la redazione dei bilanci pubblici, per avere la disponibilità dell’impianto. Il Gestore, invece, si assumerà tutti gli oneri e i rischi relativi alla manutenzione del centro e curandone l'attività per l’intera durata del contratto di partenariato, offrendo un contributo in conto gestione che l'ente incasserà annualmente e che coprirà circa il 50% del costo dell’investimento.

Grazie a questa operazione – e quindi all’impegno dei diversi attori coinvolti che hanno messo a fattor comune comprovate esperienze ed eccellenze- una comunità di 15 mila persone avrà a disposizione un ambiente funzionale e idoneo alla crescita sportiva e al benessere, in primis dei cittadini più giovani.

L’inaugurazione del nuovo impianto sportivo di Merate dimostra infine come l’interazione sinergica tra la Banca Corporate del Gruppo bancario Iccrea e le Istituzioni Pubbliche generi servizi a valore aggiunto per il territorio, mettendo a disposizione strutture a beneficio dell’intera collettività.


Scarica il Comunicato Stampa (pdf)

Si18/11/2017Comunicato Stampa
  
Magagni, Iccrea Banca: Banca Sviluppo è fondamentale per le BCC e per il loro Sistema; oggi, coerentemente con la sua mission, riconsegna 9 sportelli alla relazione tra i clienti, famiglie e imprese del territorio, e il Credito Cooperativo locale”.

Banca Sviluppo, la banca del Gruppo bancario Iccrea che è intervenuta in caso di Banche di Credito Cooperativo in difficoltà, ha ufficialmente concluso la procedura di cessione di 9 sportelli in Veneto a Banca Veronese – Credito Cooperativo Concamarise.

L'operazione si inserisce in un più ampio processo di cessione, da parte di Banca Sviluppo, degli sportelli delle BCC rilevati in tutta Italia. La restituzione delle filiali al territorio è, infatti, l'ultima fase del percorso gestito da Banca Sviluppo per assicurare la tutela dei depositi e il mantenimento della relazione del Credito Cooperativo con i propri clienti.

Gli sportelli ceduti facevano capo a BCC Crediveneto, istituto posto in liquidazione coatta amministrativa dal Ministero dell'Economia e delle Finanze nel 2016, e sono stati successivamente assorbiti dalla stessa Banca Sviluppo.

L'operazione permette di raggiungere un duplice obiettivo: anzitutto la restituzione degli sportelli bancari che appartenevano a una BCC al territorio in cui questi operano, contemplando così il fine principale di una Banca di Credito Cooperativo, ossia di continuare a preservare lo sviluppo economico e sociale locale. Di conseguenza, sono stati tutelati anche i depositi di migliaia di clienti, che avevano stretto un legame di business con il Credito Cooperativo locale.

Contestualmente al salvataggio degli sportelli e alla tutela dei depositi, è stata garantita la messa in sicurezza di 48 collaboratori, già presenti nell'organico di Crediveneto e il cui posto di lavoro è stato preservato nel passaggio da Banca Sviluppo a Banca Veronese – Credito Cooperativo Concamarise.

Giulio Magagni, Presidente di Iccrea Banca (Capogruppo del Gruppo bancario Iccrea) ha commentato: "La cessione di questi 9 sportelli è frutto di una fondamentale operazione che Banca Sviluppo e tutto il Credito Cooperativo hanno compiuto per tutelare i clienti e i collaboratori di Crediveneto, preservando così, nei limiti consentiti dalla legge, il ruolo di ogni Banca di Credito Cooperativo anche in casi di una sua messa in liquidazione coatta amministrativa. L'intervento, di acquisizione, razionalizzazione e cessione degli sportelli di BCC in difficoltà, rientra nella mission di Banca Sviluppo, necessaria per il Sistema del Credito Cooperativo e per i clienti, famiglie e imprese, che hanno bisogno della continua relazione con le BCC".


Scarica il Comunicato Stampa

Si30/10/2017Comunicato Stampa
Tutte le news