NewsTesto
  
  
  
  
  
  

​Iccrea Banca ha ricevuto l’autorizzazione dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per la costituzione del Gruppo Bancario Cooperativo. La decisione è stata adottata ritenendo che l’operazione non determinasse la costituzione o il rafforzamento di una posizione dominante sul mercato nazionale.

Quanto stabilito dall’Autorità si inserisce nel percorso di riforma del Credito Cooperativo (varata con legge n. 49/2016) e della costituzione del Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea che, coinvolgendo 144 Banche di Credito Cooperativo su tutto il territorio nazionale, rappresenta una delle iniziative più rilevanti sottoposte a merger control in Italia per numero di imprese partecipanti e fatturato complessivo.

Il Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea, una volta operativo, potrà contare su 144 BCC, 4 milioni di clienti, 2.600 sportelli presenti in 1.720 comuni italiani, un attivo di circa 150 miliardi, un patrimonio netto di 11,4 miliardi ed un CET1 ratio superiore al 15 per cento. Queste dimensioni collocano complessivamente il Gruppo come la prima banca locale del paese e tra i primi 4 gruppi bancari italiani.

In tutte le fasi procedurali e relazionali con l’Autorità, le funzioni interne di Iccrea Banca si sono avvalse del supporto di un team di professionisti guidati dall’Avv. Domenico Gullo, partner dello studio DLA Piper.


Scarica il comunicato stampa completo (pdf)

Si07/08/2018Comunicato Stampa
  

Iccrea Banca ha ricevuto il primo rating ufficiale dall’agenzia DBRS. La Banca ha ottenuto una valutazione “investment grade” BBB (low) con outlook negativo.

In particolare, l’Agenzia ha sottolineato il cruciale ruolo che la Banca riveste quale più grande istituto centrale per il credito cooperativo italiano, anche alla luce del processo di trasformazione che porterà Iccrea Banca ad assumere il ruolo di Capogruppo del costituendo Gruppo bancario Cooperativo Iccrea. Relativamente all’analisi dei dati finanziari, l’Agenzia ha evidenziato i seguenti punti di forza:

  • Adeguati livelli di liquidità e capitalizzazione;
  • Estrazione di potenziali sinergie, più agevole accesso al mercato e miglioramento della stabilità finanziaria derivanti dalla costituzione del Gruppo bancario Cooperativo Iccrea.

L’outlook negativo è riconducibile ai percorsi sfidanti che Iccrea Banca e il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea si apprestano ad affrontare, quali la riduzione dei volumi di crediti dete-riorati, il miglioramento della qualità creditizia del portafoglio e l’incremento della redditi-vità, nell’ambito dello straordinario percorso di trasformazione in corso. Tali obiettivi stra-tegici, rispetto ai quali Iccrea ha già avviato e concluso alcune iniziative (es. cessione di crediti deteriorati per 1 €mld con GACS), se realizzati nei target e nei termini attesi, con-sentirebbero di rafforzare la struttura e il business model della Banca e delle BCC aderenti al futuro Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea.

“Accogliamo con soddisfazione il giudizio rilasciato dall’agenzia DBRS, che giunge peraltro in un contesto di mercato incerto e in un momento di profonda trasformazione che la Banca e le BCC stanno conducendo, per la costituzione del futuro Gruppo bancario Cooperativo Ic-crea. Il giudizio assegnatoci, ‘BBB (low)’, ci qualifica tra gli emittenti “investment grade” e risulta sostanzialmente in linea con il rating attribuito recentemente dall’Agenzia stessa all’Italia - pari a ‘BBB (high) -” ha dichiarato Leonardo Rubattu, Direttore Generale di Ic-crea Banca.

Di seguito, si riportano i giudizi attribuiti a Iccrea Banca:

  • Long-Term Issuer Rating: BBB (low) / outlook negativo;
  • Long-Term Senior Debt: BBB (low) / outlook negativo;
  • Long-Term Deposits: BBB (low) / outlook negativo;
  • Short-Term Issuer Rating: R-2 (middle) / outlook negativo;
  • Short-Term Debt: R-2 (middle) / outlook negativo;
  • Short-Term Deposits: R-2 (middle) / outlook negativo.

Il rapporto di DBRS è disponibile sul sito web dell’Agenzia, al quale si rinvia per un maggior dettaglio.

Scarica il comunicato stampa completo (pdf)

Si27/07/2018Comunicato Stampa
  
Via libera della BCE a Iccrea per la costituzione del nuovo Gruppo, che si collocherà tra i primi 4 in Italia.

Magagni (Presidente di Iccrea Banca): “Grande soddisfazione per l’autorizzazione appena ricevuta. È il risultato di un intenso lavoro per costituire un Gruppo che saprà dare un formidabile impulso ad ogni Banca nel suo ruolo sul territorio di riferimento, conservando la propria natura di Banca Cooperativa e mutualistica. Accogliamo con favore le modifiche apportate dal Governo.”.

Rubattu (DG di Iccrea Banca) “Un passo storico, sia per le BCC che hanno contribuito a realizzare questo ambizioso progetto sia per il Gruppo bancario Iccrea. Sono le BCC il motore di questo grande Gruppo e siamo orgogliosi di aver compiuto un nuovo passo verso l’avvio operativo di quella che sarà la prima banca locale del Pae-se”.

Iccrea Banca ha ricevuto, il 24 luglio scorso, l’autorizzazione per la costituzione del Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea. La decisione della BCE arriva con un mese di anticipo rispet-to al limite di 120 giorni previsti dall’invio dell’istanza presentata da Iccrea, lo scorso 27 aprile. Con l’autorizzazione della Banca Centrale Europea è arrivata quindi l’approvazione formale per l’avvio del Gruppo bancario Cooperativo Iccrea.

 “L’autorizzazione di Banca Centrale Europea è, per noi, un risultato di grande soddisfazio-ne – ha commentato Giulio Magagni, Presidente di Iccrea Banca – è un altro passo importan-te a cui siamo giunti dopo un intenso lavoro. Il modello di governance contenuto nell’istanza che abbiamo presentato e che ha ricevuto l’autorizzazione della BCE è volto a garantire la solidità delle BCC, preservandone l’autonomia e la natura mutualistica per consolidare il lo-ro sostegno al territorio”.

“I numeri dicono che il Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea, che ha appena ricevuto for-malmente l’autorizzazione, sarà la prima banca locale del paese - ha aggiunto Leonardo Ru-battu, Direttore Generale di Iccrea Banca -. Tutto questo è grazie anzitutto alle BCC che so-no il vero motore di questo progetto. È un passo storico che decreta come questo Gruppo ha i numeri per essere, a livello consolidato, il terzo in Italia per sportelli e il quarto per attivi. Una responsabilità che noi siamo pronti a cogliere a beneficio delle BCC e soprattutto dei territori, delle famiglie e delle imprese che le BCC sostengono da anni con il loro impegno e la loro vicinanza mai venuta meno. Siamo orgogliosi di arrivare a questa fase importante del processo, dopo una proficua e approfondita interlocuzione con la Banca Centrale Europea e la Banca d’Italia”.

Il neo costituito Gruppo bancario Cooperativo di Iccrea potrà contare su 144 BCC, 4 milioni di clienti, 2.600 sportelli presenti in 1.720 comuni italiani, un attivo di circa 150 miliardi, un patrimonio netto di 11,4 miliardi ed un CET1 ratio superiore al 15 per cento. Queste di-mensioni collocano complessivamente il Gruppo come la prima banca locale del paese e tra i primi 4 gruppi bancari italiani.

Iccrea Banca, Capogruppo del Gruppo bancario Iccrea, è candidata Capogruppo del Gruppo bancario Cooperativo ai sensi della Legge n. 49/2016, che prevede la riforma del Sistema del Credito Cooperativo. A giugno 2018 sono 144 Banche di Credito Cooperativo ad aver ma-nifestato la preadesione al progetto di Iccrea Banca di Gruppo bancario Cooperativo che, una volta costituito, sarà un Gruppo con quasi 4 milioni di clienti, 2.600 sportelli presenti in 1.720 comuni italiani, un attivo di circa 150 miliardi, un patrimonio netto di 11,4 mi-liardi ed un CET1 ratio superiore al 15 per cento.


Si26/07/2018Comunicato Stampa
Tutte le news